Byton K-Byte Concept: l’auto elettrica che arriva dalla Cina

Se c’è un settore nel quale i cinesi stanno correndo più di tutti, è quello delle automobili elettriche. Vedendole come l’unico modo per combattere l’inquinamento cittadino, e senza preoccuparsi troppo per l’approvvigionamento di materie prime per le batterie o per il loro smaltimento, la Cina si pone come Paese leader per la mobilità elettrica.

Uno dei nuovi marchi che stanno lavorando su questo fronte è Byton. Sebbene sia praticamente sconosciuto dalle nostre parti, fa parte di un altrettanto nuovo gruppo dalle spalle grosse, fatto abbastanza comune quando si parla di Cina. Byton è di proprietà di Future Mobility Corporation, azienda fondata solo nel 2016 da un colosso quale Foxconn, produttore tra l’altro di iPhone e Playstation, ed il conglomerato Tecent, tra l’altro monopolista cinese dei social network con WeChat e QQ, e che vede tra gli investitori anche il gruppo Suning. Co-fondatori personaggi noti nel mondo automotive come Daniel Kirchert, ex Bmw e Nissan in Cina, e Carsten Breitfeld altro ex Bmw, ora CEO & Chairman of the Board di Byton. In Byton sono arrivati da Tesla anche Stephen Ivsan e Mark Duchesne, con un passato ultra ventennale anche in Toyota.
— Leer en www.esquire.com/it/lifestyle/auto-e-motori/a21573333/byton-k-byte-concept-lauto-elettrica-che-arriva-dalla-cina/

Deja un comentario

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.