Sinéad Burke: «Sono piccola, ma ho idee XXL»

Come una millenial aristocratica Sinéad Burke siede nel soggiorno della sua casa a Navan, a un’ora da Dublino, cittadina irlandese capoluogo di contea del Meath. È molto elegante: blusa in voile su un top dalle spalline sottili, pantaloni, scarpe chiuse. Tutta in nero, illuminato solo da una sottile catenina d’oro. E, malgrado si riesca a parlare dopo una giornata per lei abbastanza pesante (stamani si è profusa in un “graduation speech”, un discorso ufficiale, a 80 ragazze fresche di nomina come insegnanti delle scuole elementari), sembra appena uscita da un salone di bellezza. Il taglio di capelli a caschetto, un bob, è impeccabile come il trucco discreto: insomma, ha un look fin troppo “da signora” per una ragazza di 27 anni, ma che denota grande gusto. Glielo dico. «Ma no, stamattina dovevo sembrare autorevole di fronte a 80 donne: mi capisce, vero?», si schermisce sorridendo. Ma si vede che le fa piacere. Ama moltissimo la moda.

Dizione perfetta, eloquenza da consumata oratrice, Sinéad è una persona davvero autorevole. Conversa con la pacatezza di chi sa di avere ragione ma non sta lì a fartelo pesare. Oltre a essere un’accademica del prestigioso Trinity College di Dublino, impegnata «nel dare una voce ai bambini», è tra le più importanti influencer del suo Paese, è giornalista radiofonica e fondatrice dell’Inclusive Fashion and Design Collective, destinato a finanziare i progetti di design per i disabili. Ora è anche modella. È apparsa, ritratta da Tim Walker, per la prima volta sulla cover della versione stampata di The Business of Fashion, pubblicazione quotidiana online per l’industria globale della moda. Speciale per cultura e sensibilità, possiede qualcosa che la rende speciale senza proferire verbo. È alta 105,5 centimetri («mi raccomando i “virgola cinque”!»), ed è l’unica ad aver ereditato da papà Chris l’acondroplasia, detta anche “nanismo”. Mamma Kath e le sue sorelle e fratelli minori – in ordine di apparizione al mondo: Natasha, Niamh, Chris jr. e Chloe – sono di statura media.
— Leer en www.marieclaire.com/it/attualita/news-appuntamenti/a21561597/sinead-burke/

Deja un comentario

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.