Pagheremmo per qualcosa che finora è stato gratis? Walter Siti e Salvatore Aranzulla dicono la loro

«La parola “gratuito” ha un grande fascino. Difficilmente pagheremmo per ciò che abbiamo avuto gratis. Lo dimostra un esperimento piuttosto divertente. In una università hanno messo in vendita due tipi di cioccolato: uno più buono a cinque dollari e uno meno buono al prezzo di due. Tutti hanno comprato il più caro. Quando invece hanno messo in vendita quello più buono a tre dollari e gratis il peggiore, tutti hanno scelto il secondo. Questo spiega che l’abitudine, in senso economico, è una forza molto potente. Fondamentale. Funziona anche in senso opposto: ci hanno anche abituato a spendere, senza troppo riflettere, per acquistare qualcosa di cui non abbiamo veramente bisogno ma riteniamo abbia il potere di farci stare meglio, di consolarci.
— Leer en www.marieclaire.com/it/lifestyle/cultura/a21066202/pagare-o-non-pagare-walter-siti-intervista/

Deja un comentario

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.