Il design thinking è un metodo di lavoro ancora poco pratico dalle aziende in Italia per risolvere problemi e trovare nuove idee di business

L’idea di design thinking circola da diverso tempo anche in Italia, dove inizia a essere interiorizzata dalle aziende che vedono in questo approccio un valido aiuto per risolvere le più svariate questioni. Nato negli Stati Uniti, il design thinking, come si può capire dal nome, trae le sue origini dal design.

È una metodologia principalmente di problem solving. I primi contributi sono arrivati negli anni Sessanta, poi negli anni Novanta e Duemila ha preso avvio in modo significativo”, spiega Leonardo Caporarello, professore associato di Practice di team management and negotiation alla Sda Bocconi di Milano. “Anticipatrice è stata la californiana Ideo, che lo ha applicato in qualsiasi settore. Esempio: come realizzare un carrello della spesa a misura di bambino“, aggiunge. Il design thinking, quindi, può essere utilizzato per elaborare ogni questione che necessiti di una soluzione, soprattutto a livello aziendale.

— Leer en www.wired.it/economia/lavoro/2018/06/07/design-thinking-aziende/

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

w

Conectando a %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.